Sicurezza Antisismica delle costruzioni in legno BBS

L'elasticità del legno protegge contro i terremoti

Leggerezza, resistenza, duttilità. Queste caratteristiche fanno del legno un materiale eccellente per assorbire e dissipare le vibrazioni di un evento sismico.
Protezione Antisismica - Scuola Monterosso Grana
Un'aula della Scuola elementare a Monterosso Grana costruita nel 2013 Questa scuola è realizzata interamente in legno BBS.
Guarda la Scheda Cantiere

Leggerezza ed elasticità: le chiavi di un buon materiale antisismico

Durante un evento sismico, più una costruzione è leggera e in grado di deformarsi (tornando poi alla situazione iniziale) e meglio reagisce in termini di sicurezza e integrità, garantendo così la salvezza di chi è all’interno.

Un edificio realizzato con pannelli in legno massiccio BBS presenta esattamente queste caratteristiche di leggerezza ed elasticità.

Guarda le nostre costruzioni
Protezione antisismica legno - legge di Newton
Un estratto di un documento di studio sulla sicurezza antisismica In questi schemi si illustra come la composizione modulare di una struttura con giunti elastici tra un pannello e l'altro permette di distribuire le sollecitazioni di un sisma tra tutti gli elementi, rendendo la sollecitazione meno pericolosa per la struttura.

Peso e rigidità: due fattori penalizzanti nelle costruzioni in laterocemento

Per comprendere i reali vantaggi delle strutture in BBS nel campo della sicurezza antisismica, è sufficiente analizzare la seconda legge di Newton, forza = massa x accelerazione (nel nostro caso accelerazione sismica).

Una struttura in BBS ha 5 volte in meno la massa di una struttura in laterocemento, quindi a parità di accelerazione sismica la forza risultante sarà 5 volte inferiore. Questo fattore ha un’influenza decisiva e spiega in parte perché negli edifici in legno si ha un impatto sismico molto inferiore rispetto a quello presente in strutture realizzate con materiali più pesanti.

Tecnologie costruttive a confronto

Test di resistenza sismica

Questi video mostrano due esperimenti di resitenza antisismica su due edifici differenti: uno in calcestruzzo armato e l’altro in legno. Come si nota chiaramente, la struttura in legno reagisce con molta più elasticità.

Edificio di 6 piani in cemento armato.
Sollecitazione: Magnitudo 6.8

Il video illustra un esperimento di sollecitazione sismica, con movimenti sussultori e ondulatori, su una struttura in cemento armato di 6 piani costruita nel pieno rispetto di tutti i criteri antisismici. La struttura non crolla ma al termine della sollecitazione riporta dei danni permanenti al piano terra, il più carico e vulnerabile a movimenti ondulatori. I danni riportati dalla struttura in cemento armato sono irreparabili e un edificio in queste condizioni potrebbe solo essere demolito e ricostruito.

Edificio di 7 piani in legno.
Sollecitazione: Magnitudo 7.2

In questo esperimento un edificio in legno di 7 piani (altezza 24 metri!) viene sottoposto alla simulazione del terremoto di Kobe, avvenuto il 17 gennaio 1995. Si tratta di una delle scosse più imponenti che si siano verificate in Giappone lasciando un bilancio di oltre 6000 vittime e 300.000 senza tetto.Nonostante le sollecitazioni violentissime il palazzo si deforma elasticamente e riesce a dissipare l’energia del sisma senza riportare danni strutturali.

Focus Sicurezza e Vantaggi

Guarda gli altri aspetti di sicurezza, comfort e vantaggi in cantiere delle costruzioni in legno BBS

Sicurezza antincendio

Approfondisci

Comfort abitativo e armonia con l’ambiente

Approfondisci

Risparmio energetico e in cantiere

Approfondisci

Mozzone Building System è un marchio di Gruppo Mozzone

2011 - 2017 - Tutti i diritti riservati
Alcune immagini presenti su questo sito sono di proprietà di Binderholz GmbH
Informativa Privacy e Cookie

Sito web realizzato da xluve studio
Consulenza web & seo Toni Guga

logo design Tonydigrigi

Rimani sempre aggiornato sulle nostre attività. Iscriviti alla nostra newsletter. iscriviti